Gaja

Gaja
Gaja rappresenta la storia del Barbaresco: si parte dal nonno Angelo, a cui seguì nella conduzione della cantina il padre Giovanni, per arrivare al 1961 quando Angelo Gaja decise di vinificare solo le uve di Nebbiolo, facendo conoscere il Barbaresco in tutto il mondo.

Sorì è il termine che in dialetto piemontese indica la porzione di pendio di collina esposta a sud: i sorì da cui nascono i vini di Gaja sono famosissimi: sorì Tildin, sorì San Lorenzo, Costa Russi.

La cantina dal 2015 è aperta al pubblico a pagamento: il costo per la visita è di € 300, da devolvere in beneficenza, a scelta del donatore.

Gaja
  • Regione: Piemonte (Italia)
  • Vini principali Barbaresco, Nebbiolo, Chardonnay, Sauvignon
  • Anno di fondazione 1859
  • Ettari vitati 92
  • Uve di proprietà 100%
  • Produzione annua 350.000 bt
  • Sede Barbaresco (CN)
Naviga per
Opzioni di acquisto
Prezzo
-
Enoteca
  1. Antica Bottega del Vino 3 elementi
  2. Enoteca Le Lune 2 elementi
Less
Tipologia
  1. Bianco 2 elementi
  2. Rossi 1 elemento
  3. Bianchi 2 elementi
Less
Anno di produzione
  1. 2000 1 elemento
  2. 2012 1 elemento
  3. 2015 1 elemento
  4. 2016 2 elementi
Less
Biologico
  1. Si 1 elemento
  2. No 4 elementi
Less
Biodinamico
  1. No 4 elementi
Less
Awards (premi)
  1. James Suckling +90 1 elemento
  2. Robert Parker +90 1 elemento
  3. Wine Spectator +90 1 elemento
  4. Vinous +90 1 elemento
Less
Denominazione
  1. Barbaresco DOCG 1 elemento
  2. Langhe DOC 4 elementi
Less
Grado alcolico
  1. 13.5% 2 elementi
  2. 14.0% 3 elementi
Less

5 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente

5 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente
#gajavini #gajawines #gajabarbaresco #gajasoritildin